Sportello Confimpresa Euromed PSR Sicilia sottomisura 6.4.a: finanziamenti per le attività extra-agricole, rinviata scadenza al 18 aprile 2018

La Regione Sicilia ha rinviato il termine del bando per la presentazione delle domande di sostegno; le domande possono essere presentate entro il 18 aprile 2018.  

Il sostegno alla diversificazione nel PSR Sicilia punta allo sviluppo imprenditoriale, garantendo investimenti per la sostenibilità delle attività extra-agricole.

La Sicilia investe nelle attività extra-agricole, rafforzando le imprese agricole puntando sulla diversificazione delle attività, necessarie per far ripartire l’economia interna. La sottomisura 6.4.a del PSR Sicilia, nasce per garantire un sostegno diretto agli investimenti indirizzati alla ristrutturazione delle imprese. Un contributo diretto alle aziende agricole attive nel territorio per lo sviluppo dei prodotti locali. Partendo dalla valorizzazione delle filiere locali dove le specialità enogastronomiche arricchite dal contesto culturale rappresentano il centro della produzione alimentare di qualità, fino al miglioramento delle fonti rinnovabili destinate alla vendita e all’ampliamento del settore turistico, inserendo servizi innovativi e strutture all’avanguardia.

A chi è rivolta la sottomisura 6.4.a del PSR Sicilia

I beneficiari sono gli imprenditori agricoli singoli o associati e i coadiuvanti familiari; quest’ultimi, anche se non sono lavoratori agricoli dipendenti, devono svolgere prevalentemente un’attività agricola nell’azienda del familiare ed essere iscritti negli elenchi previdenziali.

Per accedere al contributo è necessario presentare:

  • piano aziendale contenente tutte le indicazioni inerenti l’attività dell’azienda dalla nascita all’indicazione degli obiettivi stabiliti diretti allo sviluppo dell’attività;
  • fascicolo aziendale, costituito regolarmente presso CAA;
  • nulla osta agrituristico con l’indicazione di tutte le attività didattiche inerenti l’azienda, regolarmente rilasciato dall’Ispettorato dell’Agricoltura di competenza;
  • classificazione in spighe, particolare riferimento alle aziende agrituristiche operanti con servizi di ospitalità (posti letto e/o agricampeggio);
  • presentazione di un progetto completo di tutta la documentazione obbligatoria. A pena decadenza è necessario che la cantierabilità del progetto, sia garantita entro 90 giorni dalla pubblicazione della graduatoria provvisoria;

Di cosa tratta la sottomisura 6.4.a del PSR Sicilia?

La Sicilia con questa sottomisura punta allo sviluppo sia delle nuove creazione di attività aziendali, che al rafforzamento delle imprese esistenti. Una pluralità d’investimenti dedicati allo sviluppo di molteplici settori che vanno dall’artigianato al turismo, dalla ristorazione alla didattica, dall’ambiente al commercio e sociale.

 Il sostegno è destinato nello specifico ai seguenti interventi:

  • agricoltura sociale, per garantire le prestazioni sociali, dirette all’attività rieducative e terapeutiche, dall’inserimento nel mondo del lavoro all’inclusione sociale, dalle attività pedagogiche ai servizi di assistenza alla persona;
  • agriturismo e diversificazione verso attività extra-agricole;
  • investimenti in tecnologie dell’informazione e delle comunicazioni (TIC). Attraverso l’utilizzo di servizi di e-commerce o l’utilizzo di nuovi strumenti digitali, si dà la possibilità alle aziende di far fronte agli svantaggi legati all’isolamento geografico;
  • investimenti nel campo della realizzazione e utilizzo delle energie rinnovabili, per sostenere sia le attività agricole che extra-agricole, compreso l’eventuale trasformazione o stoccaggio di materiale per l’alimentazione di detti impianti e per il compostaggio.

Quali sono le spese ammissibili?

Tra le spese ammissibili, rientrano:

  • ristrutturazione, recupero, riqualificazione e adeguamento di fabbricati e manufatti aziendali esistenti;
  • installazione e ripristino d’impianti termici e telefonici dei fabbricati;
  • acquisto di hardware e software finalizzati alla gestione delle attività extra-agricole;
  • acquisto di nuovi macchinari, attrezzature e mobilio;
  • piccoli impianti di produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili e impianti ausiliari;
  • attrezzature occorrenti per un mini-macello, quali celle frigorifere, guide, ecc.;
  • spese generali e di progettazione.

Inoltre, tra le spese generali fino a un massimo del 12%, sono comprese anche gli onorari di professionisti e/o consulenti, la valutazione d’incidenza e d’impatto ambientale, la stesura e predisposizione di tutti gli elaborati progettuali a corredo della domanda di sostegno, la direzione, contabilizzazione, rendicontazione e collaudo dei lavori, la predisposizione della documentazione tecnico-contabile e amministrativa, nonché della domanda di sostegno e la redazione del piano di sicurezza e coordinamento.

L’aiuto previsto per le aziende sarà pagato in conto capitale per una percentuale pari al 75% dell’intero importo di tutta l’operazione e, comunque, non potrà superare i 200 mila euro nell’arco di tre esercizi finanziari.

Come fare la domanda per la sottomisura 6.4.a del PSR Sicilia?

La domanda per la partecipazione al sostegno potrà essere presentata sia online direttamente dal sito della Regione Siciliana Dipartimento Regionale Agricoltura – Ispettorato dell’Agricoltura competente per territorio, oppure inviata a mezzo posta con raccomandata con avviso di ricevimento entro la data che sarà stabilita nel bando all’atto della pubblicazione.

Confimpresa Euromed , vista la complessità degli investimenti, per assicurarsi l’accesso ai contributi, ha attivato lo sportellodedicato, che si avvale di un qualificato staff di esperti nel settore per assistere i soggetti interessati, redigere i progetti e presentare la domanda in modo accurato.